Martignani ed i trattamenti nelle Noci

Siamo in Veneto. Probabilmente una delle regioni più romantiche ed incantevoli d’Italia. Con una grande diversità di paesaggi e segreti culturali tutti da scoprire: dalla collina al mare o la montagna, dalla tradizione alla modernità. Dall’arte alla gastronomia o al turismo. Tutto il fascino di Venezia s’incontra con la fascia collinare, cuore del Veneto, caratterizzata da stupendi borghi storici, ville antiche e testimonianze delle preferenze che i nobili di una volta avevano per questo territorio che sceglievano come destinazione di vacanza e relax.

L’agricoltura, in questa regione italiana come nella maggior parte del nostro paese, è fondamentale. Sia la viticoltura che la frutticoltura sono di vitale importanza e, come non poteva essere diversamente, anche Martignani è molto presente.

Da anni, i nebulizzatori Martignani sono in tutto il territorio veneto. Abbiamo tante testimonianze di come, attraverso gli anni, la tecnologia della carica elettrostatica ed il basso volume siano stati utilizzati nei trattamenti di tutti i tipi di colture, soprattutto per quel che riguarda la viticoltura.

 

Il Noceto: Trattamento Noci con Nebulizzatori Martignani

In questo caso però siamo in Veneto per parlare con un nostro cliente storico, il Sig. Rebuf, responsabile dell’azienda Il Noceto di Noventa di Piave, in provincia di Venezia.

L’azienda Il Noceto possiede una grande estensione di alberi di noci, varietà Lara, ed è in fase di ampliamento. Infatti, ha 75 ettari in produzione, con alberi di altezza fino a 11/12 metri, e 80 ettari messi a dimora fra il 2019 ed il 2020.

Il sesto d’impianto ha diverse distanze, da mt. 3,5 – 4 – 5 lungo la fila e mt. 6,80 – 7 tra file.

Per i trattamenti realizzati in queste piantagioni, l’azienda ha sempre utilizzato i nebulizzatori Martignani, nello specifico un nebulizzatore elettrostatico Whirlwind M612 Turbo 2 con torre estensibile per Noceti acquistato oltre 20 anni fa, ma che ad oggi continua ad essere utilizzato soprattutto “per la difesa fitosanitaria dei noceti, nello specifico nella lotta contro le infezioni di carattere fungino o da insetti”, spiega il Sig. Rebuf.

Viste le prospettive di ampliamento dell’azienda, poco più di un mese fa, l’azienda Il Noceto ha acquistato una seconda macchina: un Whirlwind M612 Turbo 2, 2000 litri con DISPOSITIVO 4.0.

Questi dispositivi consentono agli operatori/produttori l’assoluto controllo da remoto di ogni parametro relativo al trattamento attraverso la piattaforma Cloud che permette di visualizzare tutti i dati in mobilità attraverso smartphone, tablet o pc:

  • Corretta dose e parametri di trattamento
  • Parametri fluidodinamici
  • Mappatura del trattamento eseguito
  • Controllo e regolazione dei consumi
  • Aggiustamenti in base ai cambiamenti meteorologici.

Vantaggi dei trattamenti con Martignani

Il Sig. Rebuf afferma che i principali vantaggi dei trattamenti realizzati con i nebulizzatori Martignani, sono “un minor consumo di acqua, circa 6.50 hl ad ettaro, con maggiore diffusione delle goccioline in modo estremamente uniforme”.

Infatti, il basso volume e la carica elettrostatica della Tecnologia Martignani sono garanzia di una perfetta copertura, uniforme e omogenea, senza perdite per deriva né residuo nella frutta.

Risparmio economico

D’altra parte, uno dei principali punti di forza della Tecnologia Martignani è il risparmio economico (o ritorno) garantito che si ottiene con i trattamenti. Infatti, 20 anni fa l’Ing. Claudio Martignani, fondatore della nostra azienda creò il Teorema Martignani in cui vengono calcolati i diversi risparmi garantiti dopo solo qualche anno dall’acquisto della macchina.

Questo teorema è ancora valido oggi e dimostra come con la Martignani è possibile risparmiare, per esempio, almeno € 200 per ettaro all’anno in viticoltura. A riguardo il Sig. Rebuf afferma che “il risparmio va interpretato sia nelle velocità di esecuzione e quindi minor uso della mano d’opera, e nella sicurezza che i prodotti fitoiatrici sono distribuiti in modo estremamente uniforme.  Il guadagno, quindi, sta anche nel fatto che si hanno meno perdite di frutta per presenza di fitopatologie dovute appunto a quanto sopra”.

La tecnologia Martignani ha dimostrato negli anni un massimo rispetto per l’ambiente e per la protezione delle colture, garantendo frutta senza residuo e risparmi sia di prodotto chimico che di acqua e mano d’opera. Martignani, for a greener world.

 

 

 

ESPERIENZE GLOBALE EIMA INTERNATIONAL MARTIGNANI