Famiglia Di Benedetto: “Con Martignani risparmiamo un 80 % di acqua ad ettaro nell’uliveto”

Castelvetrano. Trapani. Sicilia. A pochi passi da Selinunte, immerso in un’atmosfera unica, nel silenzio di ulivi argentati e invaso da fragranze di gelsomino, sorge l’Agriturismo Carbona, una struttura sinonimo di tradizione, di passione per la campagna e di valorizzazione delle cose semplici e durature. Così descrivono i titolari questo luogo magico, immerso nella natura siciliana, fedele alla memoria storica e contadina di questa terra.

L’Agriturismo Carbona fa parte della Società Agricola Carbona, appartenente alla Famiglia Di Benedetto. Infatti, offre ai propri clienti tanti prodotti a km 0 in quanto possiede 70 ettari di coltivazioni (uliveto, agrumeto, mandorleto, vigneto e seminativi). Giuseppe Di Benedetto, uno dei titolari dell’azienda, spiega l’importanza che per loro ha, lavorare le colture e proteggerle rispettando al massimo l’ambiente.

 

Carbona e Martignani

La Famiglia Di Benedetto ha acquistato nel 2019 un Nebulizzatore Martignani Whirlwind 1000 litri con sistema elettrostatico per trattare tutta la loro terra, ma nello specifico, per la cura di 40 ettari di uliveto (olive da mensa Nocellara del Belice DOP e IGP). Ad oggi lavora a 200 litri/ettaro e una velocità tra i 5 ed i 6 km/ora.

Prima del 2019 aveva due atomizzatori convenzionali e lavorava con un volume di 1000 litri/ettaro. Il cliente oggi si mostra “molto soddisfatto” e spiega che la differenza tra lavorare con atomizzatori convenzionali o lavorare con un nebulizzatore Martignani è “abissale”.

Nello specifico, ora tratta tutta l’azienda (70 ettari) con una sola macchina, quindi con un solo operaio e un solo trattore, mentre prima aveva bisogno di due persone, due trattori e due macchine per lo stesso terreno. Inoltre, “abbiamo diminuito in un 70% l’uso di prodotto chimico e un 80 % l’uso di acqua. Prima usavo 1000 litri/ettaro e adesso uso 1000 litri ogni 5 ettari (ovvero 200 litri/ettaro)”.

Inoltre, spiega Di Benedetto, negli uliveti facciamo il trattamento del caolino e prima, con gli atomizzatori convenzionali “si occludevano gli ugelli e i filtri si otturavano e quindi oltre all’inconveniente dovevo anche fermarmi per qualche giorno con i trattamenti perché dovevo ripristinare il sistema”

L’utilizzo del caolino durante le giornate molto calde è utile per riflettere la luce solare e abbassare la temperatura della pianta. In questo modo migliora la fotosintesi, riduce l’evapotraspirazione e di conseguenza il fabbisogno idrico dell’olivo. Inoltre, l’impiego del caolino aiuta al contenimento delle infestazioni di mosca olearia.

Il cliente riconosce che “all’inizio ero titubante sull’acquisto, avevo sentito parlare della tecnologia Martignani ma non credevo alle prestazioni. Ad oggi non ho dubbi. Abbiamo risparmiato tempo e denaro, come si suol dire”. E aggiunge che “dal 2019 ad oggi non abbiamo fatto nessuna manutenzione e la macchina è perfetta”.

In un momento di emergenza idrica come quello che stiamo vivendo in tutte le regioni d’Italia per noi è fondamentale riuscire a garantire risparmi di acqua così importanti come in questo caso proteggendo le colture e l’ambiente.

Ringraziamo la Famiglia Di Benedetto per la testimonianza.

Martignani, for a greener world.

 

Leggi altre testimonianze di clienti Martignani: 

Matteo Molon: "Risparmio 1/3 di prodotto ed il 60% di acqua con Martignani"

Ciliegie: 250.000 € di risparmio all'anno su 90 ettari

Famiglia Naranjo: "Con Martignani risparmio il 90% di acqua"

 

 

 

 

ESPERIENZE GLOBALE EIMA INTERNATIONAL MARTIGNANI